home cosa cerchiamo dipinti ciondoli il talismano scoperte 72 angeli
 
 

29. REIYEL

Liberazione

Sono tante le cortecce che ci lasciamo crescere addosso durante la vita; tante le catene che apparentemente ci vengono imposte, ma che in realtà accettiamo, e che spesso ci andiamo a cercare.
Liberarsi significa scrollarsi di dosso tutto ciò che non appartiene al proprio essere. Significa capire che i troppi impegni, i giudizi altrui, i pregiudizi nostri - tutte cose fondate sull'egoismo  - non sono la nostra vera vita.

 
 

 
 

Reiyel è un "pensiero divino" messo a disposizione dei nati dal 14 al 18 agosto circa, i quali - secondo la Tradizione - ricevono questi doni:

Amore per il prossimo, capacità di confortare.
Spiritualità.
Capacità di orientarsi nelle scelte difficili.

 
 

 
 

Il dono è un'inclinazione, una tendenza, e può essere accettato o non preso nemmeno in considerazione.
Naturalmente è raro sviluppare tutte le tendenze portate dai nostri tre Angeli di nascita: saranno il carattere, l'ambiente e le vicissitudini della vita a scegliere con noi. Ma attraverso il dono, l'angelo dà anche se stesso.

 

 

Nell'antichità Reiyel veniva invocato con questo versetto:

"Ecco, Dio è il mio aiuto,
il Signore mi sostiene"

(Sal. 54,6)

 

   .

   
   

 

 
 

Testi di M. Antonietta Pirrigheddu

© proprietà letteraria riservata