Vai ai contenuti

angelo 45 Sealiah

72 angeli
ANGELO SEALIAH
Le tre lettere del Nome di Sealiah

IMPULSO VITALE

Quale potere è nascosto dentro un seme? Quali potenzialità? Racchiusa dentro la scorza dura, una forza misteriosa spinge ad affacciarsi alla vita, a salire, a crescere. La luce del sole indica la direzione.
Così è per l’uomo, che deve seguire l’impulso ad uscire da se stesso. A volte sarà necessaria una buona dose di volontà per spaccare il terreno duro; bisognerà imparare a reagire anche a quegli istinti che risospingono all’interno, che inducono a rinchiudersi nel proprio nucleo nell’illusione di proteggersi. Ma il sole interiore inviterà continuamente ad espandersi, a fare, a volere, a creare, a condividere, a vivere.
Sealiah è un "pensiero divino" messo a disposizione dei nati da 10° a 15° Scorpione (dal 3 al 7 novembre circa).
Secondo la Tradizione, questi sono i loro doni:
Grande vitalità. Innato istinto di reazione.
Tendenza alla solitudine.
Capacità di far germogliare le cose, sia che si tratti di semi e piante sia di qualcosa di nuovo nella vita e in se stessi.
Consapevolezza di quanto sia importante tutelare le acque e ciò che esse rappresentano.
Capacità di nutrire, proteggere e prendersi cura del prossimo.
Forte volontà, efficienza e praticità.
Il dono dell'angelo è un'inclinazione, una tendenza, e può essere accettato o non preso in considerazione: siamo sempre liberi di scegliere cosa fare del nostro potenziale.
Anche se di solito ne conosciamo uno soltanto, gli angeli di nascita sono tre e si possono individuare in base al momento in cui veniamo al mondo. Indagare i loro doni e le loro caratteristiche ci dà una stupenda chiave di lettura del nostro modo di essere. Ma anche la conoscenza approfondita di uno solo dei tre angeli può gettare lampi di luce all'interno di noi stessi. Se vuoi intraprendere questa magnifica avventura alla ricerca dei tesori nascosti dentro di te, contattami. Ne resterai sorpreso e affascinato.

talismano angelo Sealiah Lunadivetro
Le tre lettere che compongono il Nome di Sealiah sono contenute, insieme al Tetragramma, in questo versetto:
«Quando dicevo: 'Il mio piede vacilla',
la tua grazia, Signore, mi ha sostenuto»
Testi di Maria Antonietta Pirrigheddu
© Proprietà letteraria riservata
Torna ai contenuti