angelo 59 Harahel - Lunadivetro

Vai ai contenuti
HARAHEL
Le tre lettere del Nome di Harahel
RICCHEZZA INTELLETTUALE
È la capacità di cogliere e conoscere l’essenza delle cose, degli esseri e della vita. Si situa perciò ben oltre la cultura, le tradizioni, le apparenze. Suo fondamento è la libertà di mente e di coscienza, che permette di esprimersi, a tutti i livelli, senza temere critiche o pregiudizi.
Infinitamente ampia e ramificata, la ricchezza intellettuale colma gli enormi vuoti lasciati dalla cultura tradizionale. Diventando esperienza viva, rende più intensa e luminosa l’esistenza propria e altrui.
Harahel è un "pensiero divino" messo a disposizione dei nati da 20° a 25° Capricorno (dall'11 al 15 gennaio circa).
Secondo la Tradizione, questi sono i loro doni:
Mente aperta a nuove conoscenze; spirito innovativo.
Desiderio di istruirsi, spaziando soprattutto in campo scientifico.
Predisposizione ad accettare le ispirazioni che provengono dall’anima e dai Mondi superiori.
Liberalità. Capacità di offrire insegnamenti di vita.
Grinta.
Il dono è un'inclinazione, una tendenza, e può essere accettato o non preso nemmeno in considerazione. Siamo noi a decidere cosa sviluppare, lasciandoci condizionare dall'ambiente esterno o scegliendo di liberare tutto il nostro potenziale.
Solitamente conosciamo il nome di un solo angelo di nascita, ma in realtà essi sono tre e si possono individuare in base al momento in cui siamo venuti al mondo. Indagare i loro doni e le loro caratteristiche ci dà una stupenda chiave di lettura del nostro modo di essere. Ma anche la conoscenza approfondita di uno solo dei tre angeli può gettare lampi di luce all'interno di noi stessi, guidandoci a capire meglio ciò verso cui ci muoviamo.
Se vuoi intraprendere questa magnifica avventura alla ricerca dei tesori nascosti dentro di te, contattami e ti metterò a disposizione uno strumento importante. Ne resterai sorpreso!
ciondolo-talismano Harahel Lunadivetro
Le tre lettere che compongono il Nome di Harahel sono contenute, insieme al Tetragramma, in questo versetto:              
  «Dal sorgere del sole al suo tramonto
sia lodato il nome del Signore»
Testi di Maria Antonietta Pirrigheddu
© Proprietà letteraria riservata
Torna ai contenuti