angelo 62 Iahhel - Lunadivetro

Vai ai contenuti
IAHHEL
Le tre lettere del Nome di Iahhel
DESIDERIO DI SAPERE
Non è curiosità fine a se stessa. Il desiderio di sapere è il bisogno, che nasce dal profondo di sé, di colmare certi vuoti di conoscenza. È l’intuizione di realtà ancora inesplorate; è l’urgenza di afferrare concetti che ancora sfuggono nella loro pienezza, sapendo che conoscere non serve a nulla se manca la comprensione.
Iahhel è un "pensiero divino" messo a disposizione dei nati da 5° a 10° Acquario (dal 25 al 30 gennaio circa).
Secondo la Tradizione, questi sono i loro doni:
Tendenza al raccoglimento interiore; attitudine all’introspezione e alla meditazione.
Carattere riservato.
Sete di conoscenza. Ricerca dell’essenziale.
Propensione per le discipline filosofiche.
Lealtà, franchezza. Forte senso del dovere.
Desiderio di dare il proprio contributo per accrescere la bellezza nel mondo.
Il dono è un'inclinazione, una tendenza, e può essere accettato o non preso nemmeno in considerazione. Siamo noi a decidere cosa sviluppare, lasciandoci condizionare dall'ambiente esterno o scegliendo di liberare tutto il nostro potenziale.
Solitamente conosciamo il nome di un solo angelo di nascita, ma in realtà essi sono tre e si possono individuare in base al momento in cui siamo venuti al mondo. Indagare i loro doni e le loro caratteristiche ci dà una stupenda chiave di lettura del nostro modo di essere. Ma anche la conoscenza approfondita di uno solo dei tre angeli può gettare lampi di luce all'interno di noi stessi, guidandoci a capire meglio ciò verso cui ci muoviamo.
Se vuoi intraprendere questa magnifica avventura alla ricerca dei tesori nascosti dentro di te, contattami e ti metterò a disposizione uno strumento importante. Ne resterai sorpreso!
talismano angelo Iah-hel Lunadivetro
Le tre lettere che compongono il Nome di Iahhel sono contenute, insieme al Tetragramma, in questo versetto:              
  «Vedi che io amo i tuoi precetti, Signore,
secondo la tua grazia dammi vita»
Testi di Maria Antonietta Pirrigheddu
© Proprietà letteraria riservata
Torna ai contenuti