angelo 64 Mehiel - Lunadivetro

Vai ai contenuti
MEHIEL
Le tre lettere del Nome di Mehiel
VIVIFICAZIONE
Tutto ciò che tocchiamo è vivo: reagisce e interagisce con noi. Anche ciò che appare inerte, addirittura anche gli eventi. Quando siamo mossi da un intento elevato, quando acquisiamo consapevolezza della nostra facoltà di contribuire alla vita, di accrescerla, di valorizzarla, il nostro “tocco” diviene qualcosa di potente. È allora che operiamo la vera magia. Perché la vita non è scontata; non è semplicemente data. La vita è un seme, e si nutre di ciò che da noi emana. Vivificare significa avere accesso alla fonte del potere personale; significa rendersi conto che siamo noi stessi a costruire la nostra realtà, sebbene di solito non ce ne accorgiamo. Creiamo la realtà attraverso le parole e i gesti, ma anche con il pensiero, l’intenzione, l’attenzione. Quando riusciamo attingere al potere interiore, il nostro agire diviene efficace e le nostre creazioni prendono vita.
Mehiel è un "pensiero divino" messo a disposizione dei nati da 15° a 20° Acquario (dal 4 al 9 febbraio circa).
Secondo la Tradizione, questi sono i loro doni:
Mente feconda e creativa.
Facilità nel cambiare e rinnovarsi.
Capacità di spingere lo sguardo oltre le contingenze quotidiane.
Apprezzamento per la solitudine.
Attitudine a cogliere gli aspetti positivi dell’esistenza e ad affrontare gli eventi con ottimismo, infondendo serenità anche nel prossimo.
Il dono è un'inclinazione, una tendenza, e può essere accettato o non preso nemmeno in considerazione. Siamo noi a decidere cosa sviluppare, lasciandoci condizionare dall'ambiente esterno o scegliendo di liberare tutto il nostro potenziale.
Solitamente conosciamo il nome di un solo angelo di nascita, ma in realtà essi sono tre e si possono individuare in base al momento in cui siamo venuti al mondo. Indagare i loro doni e le loro caratteristiche ci dà una stupenda chiave di lettura del nostro modo di essere. Ma anche la conoscenza approfondita di uno solo dei tre angeli può gettare lampi di luce all'interno di noi stessi, guidandoci a capire meglio ciò verso cui ci muoviamo.
Se vuoi intraprendere questa magnifica avventura alla ricerca dei tesori nascosti dentro di te, contattami e ti metterò a disposizione uno strumento importante. Ne resterai sorpreso!
talismano angelo Mehiel Lunadivetro
Le tre lettere che compongono il Nome di Mehiel sono contenute, insieme al Tetragramma, in questo versetto:              
  «Ecco, l'occhio del Signore veglia su chi lo teme,
su chi spera nella sua grazia»
Testi di Maria Antonietta Pirrigheddu
© Proprietà letteraria riservata
Torna ai contenuti