Al Premio Solinas c'è anche "S'Ard" di Mauro Mibelli - Lunadivetro

Vai ai contenuti

Venerdì 28 settembre 2018

MUSICA
            
Al Premio Solinas
c'è anche "S'Ard" di Mauro Mibelli
  
di Paolo Ardovino
LA MADDALENA

Stasera le luci si accendono nella piazza Umberto I a La Maddalena, dove in questi giorni si sta svolgendo il Premio Solinas, tornato in terra sarda con il Festival delle storie. Tre giorni di eventi, iniziati ieri e che si concluderanno domenica, nei quali trova spazio lo spettacolo originale "S'Ard - Terre di nessuno" di Mauro Mibelli. «Si tratta di un progetto nato esclusivamente per la serata di oggi - spiega subito il chitarrista nativo di Alghero e olbiese di adozione - l'amministrazione comunale de La Maddalena l'ha voluto formente ed è stato inserito all'interno del Premio Solinas».
   Sarà uno spettacolo basato su musiche originali dello stesso Mibelli, tratte dal suo disco "S'Ard", lavoro discografico vincitore del Premio Mario Cervo 2017. «L'idea è quella di un viaggio, un lungo racconto in musica che parta da un porto immaginario per poi ritornarci dopo un giro nel Mediterraneo». Sarà un intreccio di musica e parole, grazie al racconto scritto da Maria Antonietta Pirrigheddu, scrittrice e attrice gallurese. E Mauro Mibelli suggerisce: «Andate fino in fondo, immergetevi nel ritmo e nelle note e abbandonatevi lasciando il vostro cuore in balia delle emozioni, perché non c'è niente di meglio di quando la musica vi fa perdere in voi stessi». Si parte da suoni che richiamano la tradizione sarda ma non mancheranno le influenze. Un incontro tra diverse culture, che sarà raccontato, suonato e cantato, attraverso la voce della giovane cantante Chiara Pilosu. Varieranno i brani, varieranno le lingue: sardo, catalano, spagnolo, francese, gaelico e inglese.
   Un trio, questo composto da Mibelli, Pirrigheddu e Pilosu, già insieme sul palco lo scorso luglio in una serata della rassegna "Sul filo del discorso" della biblioteca simpliciana, con lo spettacolo "Petralana". Stavolta, però, la componente musicale sarà arricchita dalla fisarmonica del maestro Paolo Brandano e dalle percussioni di Peppe Albanese. «Perché si tratta di un progetto più completo,  e dove la musica sarà prettamente acustica», commenta l'autore di "S'Ard". L'appuntamento è per stasera, alle 21.30, alla piazza Umberto I, per concedersi un vaiggio di circa un'ora, anzi «un'ora e dieci, il tempo è calcolato con precisione». Ma non ci si ferma qui. Semmai, si comincia a fare sul serio. «Porteremo lo spettacolo in giro per l'Europa», chiosa Mauro Mibelli.  
Torna ai contenuti