Racconti in gallurese sotto l'albero millenario - Lunadivetro

Vai ai contenuti

 Venerdi 21 maggio 2010
LURAS
Racconti in gallurese sotto l'albero millenario
   Racconti in gallurese sotto l'albero più vecchio d'Europa: l'olivastro millenario di Carana. Sarà Maria Antonietta Pirrigheddu a raccontare, con l'ausilio di una strepitosa scenografia naturale, li conti dei nostri nonni. L'enorme chioma dell'olivastro accoglierà la voce della narratrice per poi diffonderla tra gli spettatori seduti intorno. Tempo permettendo, i racconti e le storie popolari si potranno ascoltare a partire dalle ore 17 per un paio d'ore circa. Storie quasi dimenticate, affidate ormai solo all'oralità.
   La serata di racconti rientra nell'ambito dell'ottava edizione della rassegna "Le Mille e una Voce", festival del racconto curato dall'associazione "Archivi del Sud", con sede ad Alghero che vede il coordinamento di Enedina Sanna. Gli incontri proseguiranno per tutto il mese di maggio, e toccheranno diverse parti della Sardegna.
   «Sono molto contenta di partecipare - dice Maria Antonietta Pirrigheddu - accolgo sempre con piacere gli inviti di Enedina Sanna».
(Sebastiano Depperu)
Torna ai contenuti