197-Facciamo la nostra parte al meglio - Lunadivetro

Vai ai contenuti
Spirito Libero   

     In risposta a Aldo che scrive:

     UNA MISTERIOSA VISITA NOTTURNA NEGLI APPARTAMENTI VATICANI
..."Parlane in Curia, parlane a Benedetto che, mi auguro, ti ascolterà. Questo tu lo sai: quello che farete alla grande per loro e per i più miseri, come impegno fondamentale, pronti a distrarre danaro e risorse ai fasti e alla gloria di Dio e della Chiesa, gloria di cui, e lo sai bene, non mi frega assolutamente nulla, quello che farete umilmente per loro, lo avrete fatto  a me".

Il Cardinale si girò lentamente verso l'ombra e scrutò nella notte, ma non vide che le tenui luci dell'alba che trasparivano dalle persiane chiuse.
Il Cardinale era divenuto pensoso e un po' triste. Era assurdo, anche se lo avesse voluto, era assurdo solo pensare di parlarne tanto in Curia che a Benedetto, il che poi era la stessa cosa.

__________________________

     Come romanzo è senz'altro avvincente ma poi la realtà è ben diversa.
Diversa perché si vorrebbe far apparire gli altri come troppo umani e rivolti alle ricchezze e all'agio mentre poi chi scrive il romanzo è lo stesso che mettendo in bocca le parole ad un Dio fabbricato a sua immagine e somiglianza fa la stessa cosa di chi prima aveva accusato di essere troppo umano.
Il vero ostacolo è dato dal fatto che tanti si arrogano il diritto di parlare dalla parte di Dio ma nessuno tra loro e in genere ha mai saputo nulla.
     Allora a volte basterebbe tacere di più e fare la nostra parte, ci è richiesto (forse, almeno da noi stessi) di fare la nostra parte al meglio delle nostre possibilità, facciamola.

 Risponde Lunadivetro

     Sì, facciamola la nostra parte, ma senza tacere di fronte alle ingiustizie. Anche se commesse dai potenti.
Torna ai contenuti