260-Capire cosa mi sta succedendo - Lunadivetro

Vai ai contenuti
scritto da:   Biancar7   

     Io credo che ognuno di noi abbia un angelo protettore ma vorrei in questo brutto momento della mia vita parlare con il mio per potere capire quello che mi sta succedendo.

 Risponde Lunadivetro

     La possibilità di "parlare" con un angelo è data in primo luogo dalla capacità di parlare con se stessi.
     Non possiamo pretendere che sia un angelo a risolverci i problemi... anche se certamente non gli sono ignoti! L'angelo (e non lui solo) interviene quando davvero siamo impossibilitati ad agire e, pur con tutta la nostra buona volontà, non c'è soluzione. Ma compito preminente dell'angelo è quello di suggerire, consigliare, consolare.
     Spesso definiamo "intuizioni" i suoi suggerimenti, e non sappiamo di dove provengano... salvo poi non metterli in atto, naturalmente.
     Ma qualunque suo consiglio o intervento rischia di trovare la porta chiusa quando il nostro stato d'animo (grazie anche alle punzecchiature del mostricino dell'inconscio) è focalizzato sull'incredulità, la mancanza di fiducia e soprattutto l'indecisione.
Torna ai contenuti