380-Prevedere il futuro - Lunadivetro

Vai ai contenuti
scritto da:   Orsacchiotto - Napoli   

     Io ero convinto che un rito era un'azione meccanica che dava il risultato per cui era stato svolto! Niente di più falso! Se chi lo svolge non ci crede, non al cento x cento ma al 1000x1000, non si ottiene niente!
     Quindi diffidate da qualsiasi promessa magica, perché se voi non siete predisposti a riceverlo in quel momento è inutile! Io sul passato ci ho lavorato tantissimo! Al presente mi ci scontro, tutti i giorni!
     Mi piacerebbe parlare del futuro con qualcuno che ha veramente poteri di veggenza, io non sono una persona facile! Preferibilmente una veggente angelica, o universale! Senza tinta.

 Risponde Lunadivetro

     Poiché mi hai scritto, ti dirò quello che penso. Tieniti lontano dai riti e dalle operazioni magiche: maneggiare certe cose è pericoloso, per chi non ha le conoscenze sufficienti. Soprattutto ritorna coi piedi sulla terra, perché il tuo desiderio e la tua ricerca di incontri eclatanti è un vagare nel vuoto.
     Perché vorresti conoscere il tuo futuro? A che ti serve? Ad estraniarti ancor più dal presente? Se riuscissimo veramente a conoscere il futuro, la nostra vita sarebbe finita, perché vivremmo nel dubbio costante e nell'ansia di ciò che dovrebbe capitarci. Ci verrebbe a mancare totalmente la gioia di vivere, la curiosità, il gusto di agire, di sperare e di ottenere. Verrebbe meno l'imprevedibilità degli eventi; e se tutto è già scontato e risaputo, che senso ha vivere?
     Perciò un vero veggente non ti dirà mai quel che deve accaderti: saprebbe di toglierti lo scopo della vita, che è la cosa più importante che possiedi.
Torna ai contenuti