68-Svanisti tra le mie mani - Lunadivetro

Vai ai contenuti
Anonimo   

     Angelica, corporeità d'Angelo, svanisti tra le mie mani, accerchiando di giada le mie labbra, ma io non ti udii volare e mi accantonasti di silenzio e profuso profumo di donna.
.
Torna ai contenuti