Il custode - Lunadivetro

Vai ai contenuti
  Ma che cos’è un angelo custode?
  Ce lo raffiguriamo ingenuamente con alucce e vestitino bianco, e la nostra razionalità soccombe di fronte a simili immagini. Eppure è qualcosa di reale, talvolta addirittura percepibile. E non c'è creatura al mondo, di qualsiasi specie, che non abbia accanto un "custode". Mettiamola così: immaginiamo che una parte dell’immensa Energia divina si sia suddivisa in miriadi di frammenti per poter affiancare ogni essere vivente.
  L’angelo custode è l’Occhio di Dio che veglia su di noi. Un'energia individuale e intelligente che accompagna ciascun uomo, in stretta sintonia col suo Sé superiore. Si può dire che, per tutta la durata della vita, l’angelo custode e il Sé superiore siano un tutt’uno.
  Perciò è un compagno di vita, un protettore, una voce di coscienza. È il sostegno morale che spesso l'uomo non teniamo in considerazione: lo releghiamo tra le credenze infantili, mettendone in dubbio l'esistenza. Eppure, se riuscissimo a capirne la presenza, non vacilleremmo tanto facilmente né ci lasceremmo travolgere dalla disperazione.
  Ma lui, l'angelo, fa quel che deve fare indipendentemente dal nostro credere o dal nostro pregare. Perché l'uomo è il suo compito.
(M. Antonietta Pirrigheddu)


Torna ai contenuti